Sanità digitale, Bisciglia (Aidr): tecnologie informatiche indispensabili per prevenire specifiche situazioni cliniche

Nel corso del convegno sulla “Responsabilità Civile” tenutosi nei giorni scorsi presso l’Aula Occorsio del Tribunale penale di Roma al quale hanno preso parte, tra i relatori, avvocati del Foro di Roma, magistrati, consiglieri del C.O.A di Roma e medici ospedalieri è intervenuto il cardiologo Andrea Bisciglia dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma e responsabile osservatorio sanità digitale di AIDR.

Tra gli interventi è emerso come le linee guida costituiscano delle raccomandazioni di comportamento clinico, elaborate mediante una revisione sistematica della letteratura e delle opinioni scientifiche, al fine di aiutare i medici a decidere le modalità assistenziali più appropriate in specifiche situazioni cliniche. È stato poi aggiunto che a volte il mondo reale e il paziente presentano una pluralità di caratteristiche, che attenersi a dei rigidi protocolli potrebbe risultare riduttivo e allo stesso tempo pericoloso per il paziente stesso.

“Nel suo intervento – Bisciglia - ha voluto sottolineare come oggi sia importante la Medicina Personalizzata, che considera non solo il profilo biologico del paziente ma la sua persona a 360°, che porta quindi alla Medicina di Precisione e verso la Salute Digitale, che vede le tecnologie informatiche e gli strumenti disponibili online in tempo reale su app mobili o i sensori indossabili quali i protagonisti della sanità futura”.

tratto da www.aidr.it

Ritratto di Centro Roma Cuore

About the author

studio medico Centro Roma Cuore.